Crea sito

Guido Guinizzelli

Bolognese contemporaneo di Guittone, però la sua poetica è diversa, molto più legata ai temi amorosi cortesi e si allontana dall'etico-politico di Guittone, sebbene Guinizelli appartenesse alla generazione di mezzo "Rimatori Toscani", alcuni aspetti temateci della sua poesia hanno fatto si che gli stilnovisti lo riconoscessero come un loro precursore. Guinizzelli è il poeta più importante del Dolce Stil Novo. Lui vede la donna come un angelo, creatura di bellezza sovraumana, perciò di adorazione come un angelo. per lui la donna deve anche essere lodata.

 

Testi

"Al cor gentil rempaira sempre amore"

Ha per tema l'identità di amore e nobiltà d'animo, è stata considerata un manifesto delle teorie sull'amore che saranno poi riprese dagli stilnovisti. Metro: canzone di sei stanze di dieci versi. L'argomento centrale è la corrispondenza fra amore e cuore nobile, simile a quello che c'è tra il sole ed il suo splendore, il calore del fuoco e la luce.

"Io voglio del ver la mia donna laudare"

E' il sonetto di lode più famose del '200. La donna, che passa per via rivelando con il saluto e lo sguardo le sue virtù salvifiche, è paragonata a tutte le cose più belle del creato. Metro: sonetto ABAB ABAB, CDE CDE.